I nostri docenti

Ludovico Fossà

“Mi divertivo soprattutto a riprendere ciò che si può comunemente trovare in una casa e a cui non si fa più molto caso: tazzine da caffè, libri, penne, bottiglie e bicchieri. Lo Still Life, o meglio: ciò che solo dopo qualche anno avrei scoperto chiamarsi Still Life, fu subito il genere che mi attrasse maggiormente”. La sua scuola professionale è stata l’attività d’assistente, dal 1980 al 1988, presso lo studio di Raffaello Brà. Dal marzo del 1988 opera come professionista lavorando, sia per grandi agenzie pubblicitarie che per piccoli studi grafici. Tra i suoi principali clienti: Alessi, Ariete, Sector, Condorelli, Distillerie Fratelli Branca, Scarti Jewels, De Wan Milano, Mediolanum, Editoriale L’Espresso.

Francesca Pagliai

Francesca inizia il suo percorso di studi in fotografia nel 1998, lavorando come assistente di Sabine Korth e specializzandosi in stampa Fine Art. In seguito si appassiona al reportage geo-etnografico collaborando per diversi anni con Andrea Pistolesi. Nel 2000 apre a Pistoia il suo studio, specializzandosi in fotografia di interni per il settore turistico e lavorando con rinomati alberghi e relais. Collabora con studi di architettura e interior designer e pubblica i suoi lavori su riviste nazionali e internazionali. Tra le sue collaborazioni: Il Borro Relais, Hotel Hassler, Grand Hotel Plaza, Palazzo Vecchietti, Castello di Procopio, Velona’s Jungle Boutique Hotel, Westway Architects, Studio Svetti Architectures, Antonio Lionetti, Studio Sgroi, NJ Interiors.

Lido Vannucchi


Autodefinitosi “fotografo Gourmet”, lavora nel campo della Food Photography da quasi vent’anni, diventando nel frattempo sommelier, viticultore e vinificatore. Nel 2007 pubblica il libro “Lucca Wine Treasures”, con il quale vince il Gourmet Award a Parigi. Tra i suoi clienti: Cook_inc. , Spirito Di Vino, Il Sommelier, Touring Club, Italia Squisita, Mixer, Gambero Rosso, Reporter Gourmet, Gruppo Espresso. Food Art, e tanti altri.

Beatrice Bruni

Beatrice Bruni è fotografa professionista e docente. Si è diplomata in Fotografia presso la Fondazione Studio Marangoni nel 2013, dove insegna fotografia creativa con dispositivi mobili per il secondo anno del Corso Triennale. Ha frequentato workshop con importanti fotografi internazionali e partecipato a mostre collettive e personali in Italia e all’estero. Tiene corsi di fotografia di base e avanzati, di camera oscura e di linguaggio visivo, per privati, associazioni, cooperative sociali e scuole. Gestisce il blog di Fondazione Studio Marangoni e la pagina Facebook di M-mag. E’ tra i soci fondatori di Fragment, associazione fotografica attiva sul territorio pistoiese. Si occupa principalmente di mobile photography, di toy cameras e fotografia istantanea. Persegue una ricerca fotografica personale, che si esplica attualmente in progetti lungo termine.

Sara Munari

Sara Munari nasce a Milano nel ’72 e vive e lavora a Lecco. Ha studiato fotografia all’Isfav di Padova dove si è diploma come fotografa professionista. Nel 2001 apre “La Stazione Fotografica“, studio e galleria per esposizioni fotografiche e corsi, nel quale svolge la sua attività di fotografa. Dal 2005 al 2008 è direttore artistico di Leccoimmagifestival per il quale organizza mostre di grandi autori della fotografia Italiana e giovani autori di tutta Europa. Attualmente è docente di Storia della fotografia e di Comunicazione Visiva presso l’Istituto Italiano di Fotografia a Milano. Organizza inoltre workshop con autori di rilievo nel panorama nazionale; espone in Italia ed Europa presso gallerie, festival e musei d’arte contemporanea ottenendo premi e riconoscimenti a livello internazionale.

Colin Dutton

Nato a Londra e laureato in Documentary Photography presso l’Università del Galles, Colin si è trasferito in Italia nel 2002. Lavora come fotografo professionista per aziende e riviste al livello internazionale. Tra i sui clienti; The Sunday Times Magazine, The Independent, The BBC, Stern, Maxim Fashion, Wine Spectator, Qantas Airlines, Norwegian Airlines, Technogym, Geneva Lab, National Geographic Traveller.
Oltre i suoi lavori commerciali Colin continua a sviluppare progetti di ricerca personale e tiene workshop di fotografia. E’ docente alla scuola ViFX di Vicenza e dal 2017 è Manfrotto Ambassador, scrivendo articoli sulla fotografia per la Manfrotto School of Xcellence.

Gianluca Catzeddu

Dopo il Master in Fotografia Professionale nel 2001, intraprende l’attività di fotografo realizzando varie campagne pubblicitarie e cataloghi. Dal 2005 diventa Adobe Certified Expert per Photoshop e fa parte degli AdobeGuru, il gruppo di esperti ufficiali in ambito Digital Imaging, svolgendo in tutta Italia attività di dimostrazione software, seminari e vari tour di lancio dei prodotti Adobe. Opera come docente di fotografia digitale collaborando con alcune associazioni nazionali e con varie scuole come Scuola Romana di Fotografia, John Kaverdash e Raffles a Milano ed Areadomani a Genova. Come post-produzione, fra le varie realizzazioni da citare, 3 campagne pubblicitarie internazionali commissionate dall’agenzia Contrasto per il brand “Jacob Cohen”, lavorando le foto del noto fotografo Elliot Erwitt. Collabora per la post produzione con la fotografa Monica Silva, per opere esposte nel settembre 2014 a San Paolo in Brasile e per la campagna pubblicitaria EICMA 2016, la fiera del Ciclo e Motociclo. Ha curato la post-produzione di alcune immagini presenti nel RedBull Content Pool, scattate dal fotografo Mauro Puccini, con il quale ha inoltre collaborato nel 2017 ad una campagna social per ADIDAS.

Roberto Panciatici

Roberto Panciatici è un fotografo professionista che opera a livello internazionale e si occupa principalmente di ritrattistica e wedding in tutto il mondo. La rivista americana Rangefinder Magazine l’ha recentemente inserito fra le 30 Rising Star della fotografia internazionale nel settore in cui opera ed è stato il primo fotografo italiano del suo settore a intervenire allo IED a Milano – Istituto Europeo di Design. Il suo approccio alla fotografia è decisamente personale e si contraddistingue per creatività, intimità e una vivida empatia nel vivere gli eventi a cui partecipa, caratteristiche che lo hanno portato a fare interventi e conferenze in giro per l’Italia e all’estero.